Pubblicato in: info utili, Storie

Lasciare il cane in pensione – consigli e esperienze da dimenticare

Il mio cane lo porto quasi sempre con me in vacanza, che sia in montagna, al mare o in città…però resta quell’ 1% dei viaggi troppo impegnativi (in posti lontani o non tanto dog friendly) quando per un 4 zampe sarebbe troppo stressante e quindi parto (a malincuore) senza il cane…purtroppo non sempre posso lasciare il cane da parenti /amici e devo rivolgermi ad una pensione per cani . Quali sono i provvedimenti – trucchi- consigli (chiamali come vuoi) per lasciare il cane in pensione senza traumatizzarlo troppo? Magari a qualcuno sembreranno scontati, ma io oltre a documentarmi ho imparato dai propri errori …inizialmente mi sono trovata nelle situazioni –pensioni di cui non ero per niente contenta (e neppure il cane) …e parzialmente è stata anche colpa mia.

lasciare in cane in pensione

La prima volta quando lasciai il mio cane in pensione mi sono informata, sono andata a vedere la pensione una settimana prima della partenza, portandomi anche il cane dietro… sembrava tutto apposto, tranne che il giorno che l’ho portato per lasciarlo in pensione trovai la cuccia sporca piena di m**** secca, segno che lì non pulivano da almeno un giorno. Purtroppo essendo il giorno della partenza per le vacanze non ho avuto molta scelta e l’ho lasciato lì a malincuore…per avere poi un attacco d’ansia in vacanza: chiamando i gestori mi venne detto che Michi era stitica da 2 giorni… non avevano capito che il mio cane non faceva le sue cose nella cuccia dove dormiva e che bisognava farla uscire a fare un giretto…vabbè, quando avevo prenotato m’avevano stra-assicurata che loro i cani li facevano uscire 3 volte al giorno…no comment.

Da questa esperienza ho imparato che non basta cercare una pensione per cani su internet o chiedendo ai conoscenti, invece bisogna andare a visitare la pensione prima, vedere come stanno le cose, parlare bene col gestore…portandosi il cane dietro per farlo familiarizzare col posto e col gestore.

La seconda volta ho chiesto info e consigli terrorizzando tutti i conoscenti, poi un mese prima della partenza sono andata a parlare col gestore della pensione, portando anche il cane. Mi sono fermata una mezz’oretta a chiacchierare del più e del meno …una modalità di fare anche delle nuove amicizie. Poi su consiglio del gestore, ho lasciato il cane per un fine settimana, per abituarsi con le persone, il posto e fare capire al cane che poi torno a prenderlo e non lo lascio lì.

Magari a qualcuno sembrerà un po’ esagerato ed impegnativo come tempo…ma vale davvero la pena, non ho più avuto dei problemi, il cane si trova sempre bene e io mi godo la vacanza stando tranquilla che è in buone mani….chi trova una buona pensione per cani trova un tesoro (anche se le tue tasche ne risentiranno dei soldi che vanno al tesoro… non sono proprio economiche).

consigli per lasciare il cane in pensione
consigli per lasciare il cane in pensione

Ecco i provvedimenti/consigli per portare il cane in pensione:

  • scegliere bene la pensione: l’investimento iniziale di tempo speso nella ricerca ne vale la pena…se ti trovi bene lo porterai sempre lì, il cane starà bene e tu tranquillo in vacanza. Non basta cercare una pensione per cani su internet o pagine gialle o chiedendo ai conoscenti, invece bisogna andare a visitare la pensione prima, vedere come stanno le cose, parlare bene col gestore…portandosi il cane dietro per farlo familiarizzare col posto e col gestore.
  • Portare il cane più volte possibile nella pensione prima di lasciarlo lì per un periodo più lungo : lasciare il cane per almeno una notte , meglio per un fine settimana, per abituarsi con le persone, il posto e sapere che poi venite a riprenderlo e non lo abbandonate lì.

 

    • Oltre alle cose del cane (ciotola, coperta, cuccia, giocattoli, ecc.) lascia sempre anche un tuo indumento che hai già indossato un po’ di volte (non pulito, quindi…puzzolente!) per fargli sentire il tuo odore, dicono che lo tranquillizzi molto …sicuramente lo userà per dormirci sopra.
  • Portare il suo cibo preferito per addolcire l’attesa .
  • Portare sempre il suo cibo – a volte nelle pensioni offrono loro il cibo, però i cani sono abbastanza abitudinari, almeno il mio mangia sempre un solo marchio di croccantini, nonostante io abbia provato di tutto (sia più cari sia più economici).

 

  • Chiamare per vedere se sta bene e far passare il cane al telefono…sto scherzando!!.) anche se io la faccio sempre, sembra che riconosca la voce e si metta a scodinzolare J.E tu che consigli avresti da darmi? Quando non puoi portare il tuo cane con te dove lo lasci, dai parenti oppure in pensione? Hai avuto qualche esperienza negativa in pensione oppure è andato sempre tutto liscio?
  • P.S.: Se possibile io porto il cane con me in vacanza, me la rende più allegra con le leccatine ed è senza prezzo il risveglio accanto con una palla di pelo …da sempre un senso di conforto…per non dire che un amico a 4zampe è il miglior compagno per gli amanti delle passeggiate, sarà sempre stracontento di camminare e non criticherà mai la scelta dell’itinerario…come capita spesso con i compagni di viaggio a 2 zampe J. Ma del perché viaggiare con cane a seguito e come il cane m’ha cambiato completamente stile di vita/vacanza/viaggi in un altro post .
Annunci

Autore:

escursioni, attività& storie a 4 zampe

Messo il tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.