Pubblicato in: Food

Bakewell tart – torta alle mandorle English Style

Ci sono storie d’amore (o d’amicizia :)) che iniziano con uno scoppiettante colpo di fulmine…e quelle dove l’amore lo si scopre col tempo, dietro una persona  che sulle prime ci sembrava  magari ”banale” troviamo all’improvviso delle qualità che danno assuefazione…ormai non ne possiamo più fare a meno.  Lo stesso può capitare in cucina! 🙂 Dopo aver snobbato a lungo  la bakewell  tart – torta alle mandorle tipica inglese,  l’ho finalmente scoperta, preparata ed è stato amore … al primo assaggio! 🙂

Torta inglese alle mandorle
Torta inglese alle mandorle

Nel mio breve viaggio a Londra ho assaggiato vari dolci (mi sono sacrificata :)) , alcuni sono entrati nel top dei preferiti – adottati come ricette di famiglia (carrot cake e lemon cake), altri, tanto belli da rubare lo sguardo, mi hanno delusa (tipo cupcakes e Red Velvet Cake).  Bakewell  tart è bella da vedere ma non scenografica (si perde facilmente sui tavoli ricoperti di coloratissimi cupcakes & co.)…però il suo charme è deliziosamente rustico . E come nelle belle storie, è una torta che oltre che buona si prepara anche facilmente e velocemente.

Bakewell tart- torta alle mandorle tipica inglese, non è troppo dolce e va benissimo a colazione o merenda con un buon tè. Il guscio di pasta viene ricoperto di un sottile strato di marmellata (meglio ai frutti rossi) e sopra il ripieno soffice alle mandorle…mmm. Da provare anche nella versione al cioccolato :).

Torta alle mandorle English style -bakewell tart
Torta alle mandorle English style -bakewell tart

Ricetta torta alle mandorle English style – Bakewell tart

Ingredienti  per uno stampo da crostata di 24 cm

Per l’impasto (oppure si può usare anche un rotolo di pasta frolla  o la pasta brisèe comprata):

140g farina

85g burro freddo

Circa 3-4 cucchiai di acqua ghiacciata

Per il ripieno:

100g mandorle

100g burro o 65 g olio di semi (io ho usato sempre l’olio, viene più soffice)

100g di zucchero ( io ho usato solo 50g ma si poteva ancora diminuire lo zucchero)

2 uova grandi, a temperatura ambiente

25 g farina( che io ho sostituito con 25 g maizena o fecola)

½ cucchiaino lievito per dolci

Scorza grattugiata di un limone

Olio e farina per oleare lo stampo

In più: 100g (2-3 cucchiai abbondanti di marmellata secondo preferenze)

Per decorare: 25 g mandorle a lamelle

Come preparare l’impasto:

Mescolare farina con burro freddo spezzettato affinché assume una consistenza sabbiosa.  Aggiungere gradualmente l’acqua a cucchiaiate affinché l’impasto si lega. Formare una palla, appiattirla un po’, avvolgerla nella pellicola trasparente. Lasciarla riposare per almeno un’ora nel frigo.

Dopo un’ora , toglierla dal frigo ,metterla  sul  ripiano infarinato con un po’ di farina, stenderla col mattarello . Usarla per foderare lo stampo (già  imburrato e infarinato), formando dei bordi non troppo alti.

Sia che usi la pasta comprata o l’impasto comprato, prima di aggiungere il ripieno bisogna cuocerlo in bianco. Una specie di magia bianca cuciniera, necessaria affinché  il guscio risulti poi ben cotto .

Cuocere l’impasto in bianco ovvero coprirlo con carta da forno, distribuirvi sopra dei legumi secchi (io fagioli secchi) ed infornare per 15 minuti a 180°C. Togliere la carta con i legumi e far cuocere per altri 5 minuti.

Lasciare raffreddare il guscio per almeno 15 minuti, poi iniziare a preparare il ripieno.

Come preparare la torta

Preriscaldare il forno a 170°C.

Sbattere olio con zucchero affinché assume una consistenza cremosa, aggiungere le uova una ad una, sbattendo col mixer (per almeno 30 secondi )  dopo ogni aggiunta. Aggiungere anche la fecola mescolata al lievito, setacciandola sopra. Sempre sbattendo, aggiungere la farina di mandorle, la buccia grattugiata e l’essenza di vaniglia.

Stendere la marmellata nel guscio di pasta, aggiungere il ripieno ed infornare a 170°C per 25 minuti circa. Quando la torta è quasi pronta, cospargere la superficie con le mandorle a lamelle (se riuscite senza tirare completamente la torta fuori dal forno…e senza bruciarvi), lasciatela cuocere per ancora 5 minuti circa (introducendo lo stecchino deve uscirne fuori pulito).  Una volta pronta, toglierla dal forno e lasciarla raffreddare prima di toglierla dal forno. Si conserva molto bene (resta soffice) per almeno 3 giorni, avvolta nella carta da forno e a temperatura ambiente.

Segreti in cucina:

– non usare carta da forno per foderare lo stampo…io ci ho provato e non cuoce tanto bene. Usando solo olio/burro e un po’ di farina i risultati sono migliori.

Bakewell tart torta alle mandorle
Concorso trova l’intruso: premi favolosi con baucini e fette di torta virtuali

 

Annunci

Autore:

escursioni, attività& storie a 4 zampe

3 pensieri riguardo “Bakewell tart – torta alle mandorle English Style

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.