Pubblicato in: Food, Storie

Ricette del buonumore per corpo e anima

Anno nuovo, idee nuove per  trovare l’equillibrio tra corpo e mente, inutile tenere la dieta e contare le calorie ed i grammi di cibo se non si fa neanche un po’ di movimento e se non offriamo un po’ di “cibo” anche all’anima. I miei “trucchi“  per  acquistare un po’ di buonumore, cose semplici e a portata di tutti, e pure gratis…proprio per questo sono senza prezzo : cromoterapia, 2 esercizi di meditazione yoga ed un segreto :).

 

Tè fiore che sboccia nella tazza – flowering tea

 “Strano come una teiera possa rappresentare allo stesso tempo il conforto della solitudine e il piacere della compagnia.” (Zen Haiku)

tè che fiorisce nella tazza
tè che fiorisce nella tazza

 Un tè particolare a mò di bocciolo di fiore che a contatto con l’acqua calda fiorisce, trasformandosi in un delicato fiore, regalo per gli occhi ma anche per il palato…bello, buono ma anche una metafora: che sboccino la bellezza , i sorrisi e la speranza, nella tazza da tè …e nella vita!

I cosidetti flowering tea  ( o Blooming tea) sono un’ invenzione della tradizione cinese: dei fiori creati con foglie di tè e fiori essiccati, poi elegantemente cuciti con un filo di cotone in modo da ottenere il tè –bocciolo di fiore. Lato pratico, il procedimento per preparare questo tè è normalissimo: mettere il bocciolo in una tazza o teiera e versare l’acqua ben calda…gustatevi lo spettacolo del fiore  che si socchiude lentamente per sbocciare, trasformandosi in un bellissimo fiore. Dopo averlo bevuto (il fiore si può utilizzare almeno un paio di volte), io lo conservo in casa (meglio in una tazza di vetro) per qualche giorno come decorazione.

 

Yoga della risata
A proposito di yoga, ho scoperto recentemente che c’è anche la disciplina dello yoga della risata (ci sono pure dei corsi ed un’associazione), mi è piaciuto quest’esercizio per metterci di buon umore: con entrambe le mani disegnati una pancia gigantesca – tipo quella di Babbo Natale, per intenderci. Non so tu, ma nel mio caso non sarebbe neanche tanto difficile immaginarmelo  dopo le mangiate sotto NataleJ. Con questo pancione immaginario, inizia a gironzolare nella stanza e fatti delle risate immaginando che provengono dalla pancia, tipo “Oh oh oh” (sembri davvero Babbo Natale J) . Forse ti sembra strana questa risata forzata, ma io ci ho provato e sono scoppiata a ridere per davvero…secondo me funziona meglio se si è in gruppo o almeno in due, immagina le facce e le battute.

 

Il giardino immaginario – esercizio del buonumore: Mettiti comodo in un posto tranquillo, chiudi gli occhi e pensa che stai per partire per una viaggio in un posto paradisiaco. Immaginati di trovarti in un giardino, io per riuscire a immaginarlo e visualizzarlo prendo meglio spunto dal mio orto sul terrazzo, oppure da un posto che mi ha particolarmente colpita in un viaggio (non importa che sia a 2 passi da casa o dall’altra parte del mondo). Immagina di trovarti proprio ora in questo giardino, è grande o piccolo? É circondato da un muro di pietra o di legno, è coperto dalle rose rampicanti o dall’edera ? Immaginati di andare a sederti in un angolino del giardino, sotto un albero con le radici che sembrano delle sculture, oppure sotto un albero di frutta, l’erba è verde oppure magari c’è  la sabbia se preferisci un giardino tropicale.  Gli uccelli cantano, il cielo è sereno…allunga la mano per raccogliere una mela dall’ albero sotto il quale ti sei seduto…tutti i problemi sembrano lontanto e ti senti rilassato, sereno e felice…

 

Già immagino gli scettici che alzano le sopraciglie, dicendo che non hanno tempo da perdere con queste cose :). In realtà ancor prima di aver letto dei consigli di benessere e sfogliato manuali di meditazione e yoga, ho usato esercizi del genere. Funzionano benisimo al mattino, appena svegli, per mettermi di buon umore ed affrontare in maniera serena la giornata…oppure la sera, nel letto, prima di addormentarmi.

 

Paseggiare all’aperto almeno trenta minuti al giorno, aiuta a diminuire la glicemia nel sangue ed aiuta ad armonizzare meglio la bilancia ormonale.

 

Mettersi qualcosa di colorato – chi ha detto che la cromoterapia non va applicata anche al modo di vestirsi?:)

Già che la città è monocromatica, perchè vestirsi solo con colori scuri? Ok, confesso, a volte vengo scambiata per una sudamericana o spagnola (quando non sono scambiata per una russa :)) , magari anche perchè mi vesto in un modo un tantino troppo colorato (per l’elegante gusto classico italiano). Però ragazze, dai, almeno una sciarpa colorata (ma di buon gusto),  anche perchè il colore, se usato con misura, ringiovanisce un viso.

 

Però il mio segreto per essere di buon umore è avere i due cani, la squadra pelosetti! (li ho lasciato per ultimi anche se sono quelli più importantiin assoluto).

cani dopo essersi rotolati nel fango
squadra pelosetti dopo una visita alle terme di lusso “pozzanghere fangose” spa

 

Che ne dici delle mie “ricette del buonumore”? Mi sveli anche le tue?

Annunci

Autore:

escursioni, attività& storie a 4 zampe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.