Pubblicato in: Storie

L’insostenibile pesantezza del senso di colpa verso il cane anziano

 

Da 13 anni sempre insieme , ovunque e comunque, tanto che il guinzaglio è diventato la naturale prolunga del
mio braccio. Passeggiate, vacanze insieme, lei è stata spesso la parte migliore o meglio, quella che ha reso migliore la mia vita anche nei momenti più bui della solitudine e della malattia …13 anni siamo state inseparabili io e Michi, la cagnolina.
E poi boom! l’inizio della discesa sullo “scivolo” del l’invecchiamento … le escursioni sempre più brevi affinché ridotte a brevi passeggiate intorno a casa , i giorni piovosi bisogna prenderla in braccio per scendere o salire le scale siccome le articolazioni fanno male , le interazioni con le altre persone sempre un po’ più brevi per lei che è sempre stata ( è sempre lo sarà ) la regina delle coccole e dei baci, il cane più coccolone del
Mio personale universo …insomma la mia cagnolini sta invecchiando troppo veloce da far male . Lei fisicamente non può più essere sempre accanto a me, nelle lunghe passeggiate o nelle impegnative attività da pet therapy. Lei è sempre acccanto a me, nel mio cuore . Stiamo meno insieme ma davvero il tempo lo sfruttiamo tutto, riempiamo ogni secondo di amore .

La frattura tra il prima e il dopo ( del cosa si può fare insieme col cane anziano)non è stata così netta. Anzi.Per un periodo siamo state nel limbo , ci ho provato a portarla con me, come abbiamo sempre fatto , senza voler accettare che la mia cagnolina non è più il coniglietto Duracell stracarico di energie .
Mi ci è voluto un po’ di tempo per fare pace con il suo invecchiamento , per accettare che è meglio lasciarla tranquilla a casa , nella sua comoda cuccia . Certo , a volte è gelosa quando vado via con Leo ( il cane giovane). Però al contempo Lei mi sembra tremendamente felice e riconoscente per non obbligarla a fare delle cose che non se le sente più .

A volte essere coraggiosi non è spingersi oltre , forzare i limiti , ma sapere fermarsi e accettare i limiti fisici .
I cani ci fanno un dono incredibilmente prezioso, nell’arco di una vita canina ci regalano un arcobaleno di emozioni che nessun umano potrebbe regalare in una volta : i cani da cuccioli sono indifesi e teneri come i bimbi,da giovani sembrano adolescenti ribelli che ne combinano sempre una, pian pianino si trasformano in fidati compagni … poi diventano anziani, teneri nonni … restando sempre accanto a noi sulla strada della vita.

Sempre lì nel nostro cuore anche se ci aspettano a casa perché ormai le zampine sono un po’ malferme e la vista un po’ annebbiata . Un pezzo del mio cuore lo lascio sempre con lei quando esco con l’altro cane, e mi porto dietro il senso di colpa -sembra un minuscolo pesciolino velenoso che nuota nello stomaco e , se non fai attenzione , è capace di contagiare gli altri pesciolini -pensieri -emozioni .

L’unico modo per rendere sopportabile il senso di colpa è dare al cane tutta me stessa nei momenti passati insieme .

Dormire con cane

Annunci

Autore:

escursioni, attività& storie a 4 zampe

Un pensiero riguardo “L’insostenibile pesantezza del senso di colpa verso il cane anziano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.